A.P.I.C.S.

Casella Postale 50
07020 Porto Cervo – Italy
Tel. +39-0789-92512,  92550,  94320  Fax. +39-0789-92613

COMUNICATO STAMPA

1 Agosto 2007

Assemblea Generale Consorzio Costa Smeralda

Ieri martedì 31 luglio si è svolta l’Assemblea Generale del Consorzio della C.S. per il rinnovo del Consiglio d’amministrazione e la nomina del Presidente.

La partecipazione dei Consorziati all’Assemblea è stata foltissima (circa 300 persone) come non si era mai verificato in precedenza, sintomo del forte malcontento da parte dei Consorziati per la pessima gestione del Presidente uscente negli scorsi 4 anni l’APICS, Associazione dei proprietari di immobili in C.S., forte delle oltre quattrocento adesioni ricevute e del consenso dei presenti, ha ottenuto un eccezionale risultato elettorale con il voto di fiducia da parte di circa 250 Consorziati presenti che è andato a sommarsi alle oltre 250 deleghe consegnate ai rappresentanti dell’APICS dai Consorziati impossibilitati a partecipare all’Assemblea.

Ciò ha consentito l’ottenimento da parte di ciascun rappresentante dell’APICS candidato, di circa 13 milioni di voti, risultato dovuto anche dal malcontento di oltre 500 Consorziati nella gestione del Consorzio mirata a soddisfare le esigenze del maggior Consorziato a discapito di quelle dei circa 4.000 Consorziati.

I rappresentanti presso il Consorzio della Colony  Capital di Tom Barrack non hanno accettato la proposta dei rappresentanti dell’APICS di elevare il numero dei membri del C.d.A. da 5 a 7 alfine di estendere la rappresentatività nel Consiglio anche al 77% dei Consorziati non facenti capo alle società della Colony Capital.

Ciò ha portato ancora una volta all’elezione nel Consiglio di 5 membri, tutti in rappresentanza della Colony Capital: un cittadino americano, una cittadina russa, un milanese e due cagliaritani.

Fortemente contestata da parte dei Consorziati è stata l’intrusione da parte della Colony Capital di 3 società del Gruppo nella lista dei Soci Fondatori, in contrasto con l’articolo 19 dello Statuto del Consorzio, ed in contrasto con la sentenza di primo grado del Tribunale di Olbia del 2002 e della Corte di Appello di Sassari del 2005 che ribadiscono questo diritto a persone fisiche e non a società.

L’APICS ha anticipato l’impugnazione del deliberato assembleare che pertanto sarà oggetto di argomento di discussione davanti al giudice.

Nel contempo, alle 10,30 del 1° agosto, un consorziato rappresentante dell’APICS ha recapitato tramite raccomandata a mano al Presidente dell’Assemblea Generale e per conoscenza ai 5 candidati della Colony Capital proclamati eletti, la diffida alla formalizzazione/insediamento del Consiglio d’Amministrazione con i componenti proclamati a conclusione della seduta, poiché la loro elezione è palesemente viziata per procedura e forma.

Un enorme attestato di stima personale è stato ottenuto da Sua Altezza Il Principe Aga Khan che, pur non essendo candidato né legato ad alcun gruppo del Consorzio, ha ricevuto il consenso della pressoché totalità delle centinaia di Consorziati che hanno partecipato alla votazione, ottenendo 14.617.000 preferenze.

RISULTATI

<<< Indietro

Home Page