A.P.I.C.S.

Casella Postale 50 - 07020 Porto Cervo – Italy
Tel. +39-0789-92512,  92550,  94320  Fax. +39-0789-92613
www.apics.it                                                      info@apics.it

Porto Cervo, 1 Settembre 2007

Oggetto:   Progetto di re-styling di Porto Cervo

Gentile Sindaco del Comune di Arzachena

e gentili Consiglieri Comunali,

                                                 siamo molto perplessi e preoccupati nel leggere sulla stampa di una Vostra disponibilità ad approvare una proposta di sviluppo di un gruppo finanziario che pretende, adducendo a motivo il “re-styling” di Porto Cervo, di scaricare attorno alla baia di Porto Cervo oltre 170.000 metri cubi di cemento. Una decisione che porterebbe sicuramente un enorme vantaggio finanziario al gruppo proponente che da notizie ricorrenti risulta essere già in avanzata trattativa per la cessione ad altro soggetto delle volumetrie da Voi eventualmente concesse. Ciò costituirebbe un atto discriminatorio nei confronti delle aspettative urbanistiche dei cittadini di Arzachena e che, infine, infliggerebbe un duro colpo al centro turistico già oggi sovracostruito e sovraffollato.

Vorremmo inoltre farVi presente che il gruppo finanziario che ha proposto al Comune di Arzachena  ed alla R.A.S.  il cosiddetto progetto di re-styling di Porto Cervo rappresenta un solo consorziato su 3600 e per Statuto ha degli obblighi nei confronti dei Consorziati. L’APICS  l’Associazione dei Proprietari di Immobili in Costa Smeralda (regolarmente registrata presso l’Ufficio del Registro di Tempio Pausania) a nome della quale scriviamo e che ne rappresenta oltre 400 (molti dei quali residenti in questo Comune), esprime la sua netta opposizione alla proposta di cementificazione di Porto Cervo.

Nel ringraziarVi per l’attenzione che siamo certi saprete dare alla nostra forte preoccupazione per l’altamente negativo impatto urbanistico ambientale e paesaggistico che la proposta in oggetto avrebbe per questa porzione di territorio arzachenese, Vi diamo la nostra piena disponibilità ad incontrarVi per esporVi compiutamente le ragioni che ci hanno spinto a rivolgerci a Voi oltre che per il Vostro ruolo istituzionale per la tradizionale sensibilità che gli Arzachenesi hanno dimostrato di avere di fronte alle speculazioni edilizie riguardanti il loro territorio.    

Distinti saluti.

Vice Presidente

<<< Indietro