A.P.I.C.S.

Casella Postale 50
07020 Porto Cervo – Italy
Tel. +39-0789-92512,  92550            Fax. +39-0789-92613
www.apics.it                                          info@apics.it

Porto Cervo, 6 Luglio 2009

Al Sindaco di Arzachena

Lettera aperta al Comune di Arzachena ed al Consorzio Costa Smeralda

Una volta c’era la Costa Smeralda, quando era un posto speciale, “sinonimo di eccellenza” dicevano, ammirata ed invidiata da tutto il mondo, ma ora per volontà o per incapacità di chi dovrebbe proteggerla, la vediamo soggetta ad una banalizzazione e ad un degrado che le toglie tutto quello che aveva di speciale.

Una volta c’era rigore nel far rispettare le norme urbanistiche ed edilizie, c’era il divieto di cartelli pubblicitari stradali, c’era cura nelle opere di arredo urbano, c’era dignità ed ordine nelle spiagge e rispetto sia per l’uomo, sia per la natura.

Ma ora stiamo perdendo tutto: i mostri ecologici abbondano sfacciatamente, i cartelli pubblicitari stradali non si contano, le piazze di Porto Cervo ed i spazi pubblici sono invasi da baracche, tendoni ed automobili in vendita ovunque, le spiagge, sporche, sono diventate dei bazar di mercanti abusivi con bagnanti molestati di continuo, il parcheggio selvaggio distrugge la natura, ed una rotatoria stradale (all’Abbiadori) rimane un’ opera che oltre a lasciare tutti perplessi per il suo tracciato resta incompiuta ad oltre un anno dal suo inizio (in tutti i paesi più evoluti si realizzano opere come questa lavorando la notte, completandole per il mattino seguente).

Non è possibile tollerare oltre, la progressiva distruzione di una cosa speciale costruita con pazienza, passione e competenza in oltre quarant’anni.

Chiediamo che il Sindaco, gli amministratori comunali tutti, i tecnici comunali preposti ai controlli ed i responsabili del Consorzio Costa Smeralda intervengano con urgenza a fermare questo generale degrado in corso in Costa Smeralda.

   APICS

(410 iscritti)

 

Nota APICS: dopo pochi giorni dal ricevimento della lettera, sono iniziati i lavori di sistemazione della rotatoria di Abbiadori

<<< Indietro

info@apics.it